Percorso

ScuolaPresentazione scuola

Presentazione dell'Istituto

IL LICEOTOMMASO CAMPANELLA”

Copia firma di T. Campanella

Nato agli inizi degli anni Sessanta, il Liceo Campanella costituisce un tradizionale punto di riferimento nel panorama delle Scuole Superiori lametine e una presenza fortemente radicata sul territorio.

Fu il Preside Gaetano Anzani, nel lontano 1975, a battersi energicamente affinché la Scuola fosse intitolata al nome dell' illustre conterraneo, il filosofo Tommaso Campanella.

Nella seconda metà degli anni Ottanta venne attivata anche e soprattutto per la laboriosità viva, creativa e attiva di molti docenti, la maxi sperimentazione degli indirizzi Linguistico e Psicopedagogico, la quale nel 1990 ebbe l’avallo giuridico del Ministero della Pubblica Istruzione, che emanò i decreti attuativi.

Nel 1998 ha preso avvio l’indirizzo di Scienze Sociali che ha ampliato notevolmente un curriculum già ricco e innovativo.

Il Liceo Statale “T. Campanella” sembra, dunque, simboleggiare il trait d’union tra tradizione e innovazione, essendo riuscito a rimodulare la sua fisionomia e a interpretare la delicata fase di passaggio conseguente alla chiusura dello storico indirizzo Magistrale. Andando incontro, infatti, alle richieste delle famiglie, per le quali il Liceo ha sempre rappresentato una garanzia di serietà negli studi, e alle esigenze dei giovani allievi, esposti al fascino, ma anche ai rischi, di dinamiche sociali in continua evoluzione, il Liceo Statale “T.  Campanella” ha tentato e tenta di coniugare tuttora il rispetto della tradizione con l’apertura verso tutto ciò che rientra nel mutevole panorama culturale.

Dal  1°settembre 2011 è entrata in  vigore la riforma complessiva e simultanea del secondo ciclo di istruzione e formazione. Il volto della scuola è cambiato: al tradizionale Liceo Linguistico, si affianca il debutto del nuovo Liceo delle Scienze Umane, anche con l’opzione Economico-Sociale, nei quali confluiscono alcune delle più apprezzate sperimentazioni degli ultimi 15-20 anni (Liceo socio-psico-pedagogico e Liceo delle Scienze sociali) e il Liceo Musicale

locandina scuola

L'Identità Culturale: I Profili del Liceo

Nelle nuove disposizioni europee che mirano ad obiettivi di formazione permanente, a conoscenze e competenze che abbiano una ricaduta sulla vita quotidiana, il Liceo Statale “T. Campanella” si conferma, a pieno titolo, la scelta più completa e attuale nel nuovo scenario delle scuole superiori di secondo grado con i suoi indirizzi di studio: LICEO LINGUISTICO - LICEO DELLE SCIENZE UMANE - LICEO ECONOMICO-SOCIALE - LICEO MUSICALE. Lo studio delle Lingue, dell’Economia, delle Scienze Umane e della Musica sono risposte concrete e immediate che vanno ad arricchire il bagaglio tradizionale dello studente rispondendo ai suoi nuovi bisogni ed offrendo gli strumenti più idonei per una formazione a carattere europeo. Studiare tre lingue straniere, in modo comparato, tradurre, conversare e certificare le competenze in termini di efficienza ed efficacia garantiscono la preparazione di eccellenza del Liceo Linguistico. Studiare il Diritto e l’Economia con un immediato travaso nelle aziende o nel mercato universitario e in più la conoscenza di due lingue straniere, sono possibilità ora realizzabili e offerte di grande valenza formativa del Liceo Economico-sociale. Anche lo studio del mondo classico, patrimonio indiscusso della nostra storia, necessita di ampliamento per non rimanere mutilo e inadeguato alle nuove richieste. Il Liceo delle Scienze Umane affonda le sue radici nella storia e nella tradizione senza tuttavia rimanerne insabbiato, confrontandosi con discipline più utili e costruttive e offrendo un profilo personale completo e vivacemente moderno grazie alle competenze psicopedagogiche e socio-antropologiche coniugate in una matrice umanistico-scientifica. Il Liceo Musicale rappresenta, per la complessità dell’indirizzo, un’offerta allettante e impegnativa che porta alla luce i talenti della musica costituendo, accanto alle discipline comuni agli altri licei, un eccellente valore aggiunto soprattutto sul piano metodologico per l’acquisizione di competenze di rigore, precisione, controllo che lo studio di uno strumento musicale esige. Offre, inoltre, la giusta risposta ai percorsi formativi già intrapresi nelle scuole secondarie di I grado, in un iter di alta formazione e in grado di soddisfare le esigenze di un’utenza che associa cultura e arte musicale.

Inizio pagina

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy